fbpx
skip to Main Content

COME SCEGLIERE
I MIGLIORI TESSUTI
PER DIVANI E SEDUTE

Scegliere i tessuti per divani e sedute, generalmente segue lo stile che vogliamo dare alla casa. Si focalizza l’attenzione sulla seleziona del tipo di tessuto, della trama, le nuance, eventuali texture, ma un aspetto che molti sottovalutano, nonostante sia di notevole importanza, è la performance del tessuto.

i-migliori-tessuti-per-divani-e-sedute-15jpg
i-migliori-tessuti-per-divani-e-sedute-8
i-migliori-tessuti-per-divani-e-sedute-6

Un tessuto durevole e consono al tipo di utilizzo dovrà avere dei requisiti che lo mantengano praticamente intatto per diverso tempo.
A breve vediamo quali sono questi requisiti.
Prima è fondamentale analizzare la situazione d’uso.

  • Abitudini e intensità di utilizzo;
  • Presenza di animali;
  • Bambini piccoli;
  • Posizione rispetto alle finestre.

Sulla base di queste considerazioni valutiamo i livelli di performance che dovranno avere i nostri tessuti.

Quali sono i parametri per individuare i migliori tessuti?

Resistenza all’abrasione, Pilling e resistenza alla luce.

i-migliori-tessuti-per-divani-e-sedute-5
i-migliori-tessuti-per-divani-e-sedute-4
i-migliori-tessuti-per-divani-e-sedute-10

1_ Resistenza all’abrasione, meglio conosciuto come test di Martindale.

La resistenza all’abrasione si riferisce alla resistenza del tessuto nel processo di attrito ripetuto con altri materiali

i-migliori-tessuti-per-divani-e-sedute-7
i-migliori-tessuti-per-divani-e-sedute-13

Come funziona il test di Martindale?
Si utilizza un macchinario con diversi dischi, sui quali viene posizionato il tessuto da testare. I dischi in cera di lana vengono continuamente strofinati contro il tessuto fino a quando si lacera o appaiono dei cambiamenti molto visibili. Durante il test vengono effettuati diversi controlli per verificare qualsiasi cambiamento.
Il risultato del test è generalmente letto come un punteggio di migliaia di sfregamenti o cicli completati. Punteggio alto significa un utilizzo più intenso.
Di seguito la scala di punteggio:

Inferiore a 1000 unità: Uso decorativo;
Da 10.000 a 15.000 unità: Uso occasionale in casa;
Da 15.000 a 30.000 unità: Uso in casa quotidiano e frequente;
Maggiore di 30.000 unità: Uso commerciale.

2_Pilling (o formazione di palline).

Per pilling si intende la formazione di “palline” di fibra sulla superficie del tessuto. La resistenza al pilling è sinonimo di qualità e rappresenta un punto di forza del prodotto.

i-migliori-tessuti-per-divani-e-sedute-3
i-migliori-tessuti-per-divani-e-sedute-1
CI-SEGUI-GIA'-SU-INSTAGRAM-700

Il tester di abrasione Martindale può essere utilizzato anche per il test di pilling di qualsiasi tessuto. I normali supporti per i campioni vengono sostituiti con supporti quadrati e più leggeri. I campioni di tessuto ricevono un continuo movimento multidirezionale e vengono strofinati contro un tessuto standard.

Nel test di pilling (ISO 12945-2) si usano due campioni di materiale. Uno è sfregato per oltre 2.000 cicli, l’altro subisce 6.000 cicli di attrito della macchina Martindale. Questo perché alcuni materiali, in condizioni pari al nuovo, sono inclini a pilling per loro natura mentre altri lo sono dopo un uso prolungato. Entrambi i campioni sono misurati ed il peggior risultato vale come voto finale.
Dopo un certo numero di sfregamenti i tessuti vengono esaminati.
Come si misura il pilling? Ha una scala di valore che va da 1 a 5.

1= Nessun cambiamento al tessuto;

2= Leggera formazione di “palline” sulla superficie;

3= Moderata formazione di “palline” sulla superficie;

4= Forte formazione di “palline” sulla superficie;

5= Intensa pelosità superficiale.

3_Resistenza alla luce

Qualunque materiale e tessuto esposto all’azione continua della luce solare subisce uno sbiancamento del proprio colore. E’ un normale processo che va considerato ma non per questo i tessuti come i materiali devono perdere colore velocemente.

i-migliori-tessuti-per-divani-e-sedute-9
i-migliori-tessuti-per-divani-e-sedute-14jpg

Questo parametro mostra la resistenza dei materiali colorati a fonti di luce naturale e artificiale.
La procedura prevede l’utilizzo di un macchinario per l’esposizione alla luce di alcuni campioni del tessuto. Un tempo sufficiente a valutare la solidità del colore alla luce di ogni provetta in relazione alla scala campione e secondo differenti procedure.
Il risultato, in Europa, è espresso su una scala da 1 a 8.

1 = resistenza alla luce molto bassa;

2 = lieve;

3 = moderata;

4 = buona;

5 = molto buona;

6 = ottima;

7 = eccellente;

8 = eccezionale.

i-migliori-tessuti-per-divani-e-sedute-12
i-migliori-tessuti-per-divani-e-sedute-11
i-migliori-tessuti-per-divani-e-sedute-17

In aggiunta a questi parametri è utile considerare la possibilità di sfoderare il tessuto, eventuali trattamenti antimacchia, di idrorepellenza e, non da meno, il tipo di lavaggio consigliato dall’azienda.
Scegliere un tessuto di qualità garantirà maggiore durata nel tempo, e maggiore impatto estetico.

Ph. Moodcreativo

moodcreativo-chi-siamo-francesca-e-tiberio-blog

Siamo Francesca Guzzo e Tiberio Rizzotto,
Ci piace realizzare case consone alla vita odierna, lo facciamo in maniera sartoriale con un tocco di eleganza e ricercatezza. La nostra è una costante ricerca della qualità, intesa come cura del dettaglio e selezione dei collaboratori più qualificati. Stile e creatività si fondono insieme portando valori forti all’interno del nostro studio, gli stessi che ricerchiamo nei nostri collaboratori e nei nostri clienti. Lo stile è sinonimo di buone maniere, parole gentili, nell’arredo è fare scelte di qualità, collaborare con persone preparate e dall’alto spirito etico. La creatività è la nostra firma. Per noi è sorprendere trasformando un determinato spazio in uno decisamente più consono alle esigenze di chi lo vive.

Back To Top