fbpx
skip to Main Content

LE FUGHE COLORATE

Dettagli e personalizzazione per le piastrelle

Le-fughe-colorate-Blog-Moodcreativo-00

Quando parliamo di fughe colorate, parliamo di un’attenta cura nel dettaglio e nella personalizzazione degli ambienti con pavimentazione e rivestimento a parete.

La fuga è lo spazio che viene mantenuto tra una piastrella ed l’altra, questa distanza permette ai pavimenti la dilatazione e il naturale assestamento dovuto alle vibrazioni della struttura e all’escursione termica.

A seconda della tipologia di posa, o dell’effetto che si vuole ottenere, questa distanza può variare in base allo stile dello spazio da progettare e alla tipologia di piastrella da inserire.

Le-fughe-colorate-Blog-Moodcreativo-11

In genere si usano spessori più abbondanti per ambienti più rustici, per esempio piastrelle in cotto o con effetto pietra. Nel caso contrario, l’assottigliarsi di tale distanza viene utilizzata per ambienti più moderni. Per quanto riguarda i listelli in legno parquet, di norma non ci sono fughe.

A livello tecnico è bene sottolineare che solo alcune tipologie di piastrelle come quelle rettificate, ovvero perfettamente squadrate, possono raggiungere 2mm di distanza tra di esse. Per quanto riguarda quelle non rettificate la distanza minima consentita è tra 3 e 4mm.

Le-fughe-colorate-Blog-Moodcreativo-17
Le-fughe-colorate-Blog-Moodcreativo-04

Le fughe colorate possono essere un metodo molto semplice e creativo per dare risalto ad un ambiente, in particolare modo nella stanza da bagno, dove la presenza di rivestimenti ceramici è più presente.

Le-fughe-colorate-Blog-Moodcreativo-09
Le-fughe-colorate-Blog-Moodcreativo-05

La scelta della colorazione giusta per le fughe tra le piastrelle, deve essere fatta però tenendo conto di alcuni fattori:

1 – La tipologia di spazio che si vuole rivestire

La tipologia di spazio che si vuole rivestire influenzerà la scelta e anche l’utilizzo di determinate ceramiche. Lo stesso andamento delle pareti, le eventuali nicchie o sporgenze, dettano linee guida sulle quali ragionare in modo di avere una posa senza troppi tagli.
La composizione di un ambiente piastrellato deve essere armonioso rispetto alla geometria dello spazio. Soprattutto quando si scelgono piastrelle colorate, la loro posa creerà nuovi volumi, una percezione visiva che andrà ad evidenziare quel determinato luogo.

Le-fughe-colorate-Blog-Moodcreativo-01
Le-fughe-colorate-Blog-Moodcreativo-06

2 – La scelta delle piastrelle

Innanzitutto se si vuole inserire del colore tra una piastrella ed un altra è buona cosa scegliere delle ceramiche che non abbiano particolari decorazioni, sicuramente meglio piastrelle a tinta unita con una forma quadrata o rettangolare preferibilmente di dimensioni ridotte.  In alternativa se si vuole osare con piastrelle tattili quindi con rugosità o a rilievo, scegliamo sempre una forma e colorazioni semplici.

Questo ci permette di dare un effetto geometrico d’impatto come risultato finale, liberi di osare anche con colori più accesi e sgargianti.

Le-fughe-colorate-Blog-Moodcreativo-14
Le-fughe-colorate-Blog-Moodcreativo-12

3 – La relazione tra colore della fuga e la piastrella

Quando vogliamo avere un effetto uniforme ed elegante, la relazione fra fuga e piastrella deve coincidere o avere la stessa nuance di colore. Questo permette di avere un risultato omogeneo e un impronta di colore compatta.

Le-fughe-colorate-Blog-Moodcreativo-08
Le-fughe-colorate-Blog-Moodcreativo-16

4 – Contrasto tra colore della fuga e le piastrelle

L’effetto che si vuole ottenere mettendo in contrasto questi due elementi, è sicuramente di grande impatto. Una precisa percezione geometrica, dove ogni singola piastrella viene evidenziata nella sua forma. Questo contrasto di colore rimarca la presenza delle fughe con linee incrociate e sensazioni spaziali suggestive.

Le-fughe-colorate-Blog-Moodcreativo-02
Le-fughe-colorate-Blog-Moodcreativo-03
Le-fughe-colorate-Blog-Moodcreativo-18

5 – Correlazione tra colore della fuga e arredamento

Decidere quale colorazione dare alle fughe può essere ricercata e ripresa dal colore delle pareti, dalla scelta delle piastrelle, ma anche dal colore degli accessori o dei sanitari.
Per dare un tocco di originalità e allo stesso momento mantenere un certo stile di arredo.
Riprendere la sfumatura di colore del dettaglio di un rubinetto, o della colorazione di una maniglia come di un oggetto di arredo già esistente, permette di dare equilibrio alla stanza e snellire la presenza di troppi colori contrastanti al suo interno.

Le-fughe-colorate-Blog-Moodcreativo-10
Le-fughe-colorate-Blog-Moodcreativo-07

Quando si sceglie la tinta per le fughe, oltre che tenere conto dei fattori elencati precedentemente, bisogna valutare le influenze che si possono avere da altre tipi di superfici “accostate”. Non solo, anche il tipo di illuminazione proveniente sia dalla luce artificiale che dalla luce naturale possono modificarne la resa e l’effetto desiderato.

Quindi è buona cosa rivolgersi a chi come noi può darvi i giusti suggerimenti.

Ricordatevi che per avere un risultato “da rivista”, serve un progetto d’insieme ragionato nei minimi dettagli. Non solo in planimetria ma anche e soprattutto nei prospetti delle pareti coinvolte con le misure di posa e una visione d’insieme tridimensionale.

Per avere la nostra consulenza.

Back To Top

Vuoi una casa così?

PROGETTIAMO PER REALIZZARE

Progettiamo soluzioni d'arredo su misura.